Project Zero (Fatal Frame) rinasce e torna a spaventare su Wii U!

Project Zero (meglio noto come Zero in Giappone e Fatal Frame in America) è una serie di survival horror incentrata su fantasmi, esorcismi e oscuri rituali Shinto, in cui il giocatore è armato solo di una fotocamera per affrontare le forze soprannaturali che incontra. La serie prodotta da Koei Tecmo si arricchirà di un nuovo capitolo: il 27 settembre sarà rilasciato in Giappone il sequel per Wii U, intitolato Zero: Nuregarasu no Miko, che può essere tradotto come “La vergine dai capelli neri del Santuario”. Protagonista del gioco sarà Yuuri Kozukara, la “vergine del Santuario” in questione, che può vedere le anime passate al regno dello spirito e ha la facoltà di riportarle nella terra dei vivi.

Le meccaniche di gioco saranno ancora una volta incentrate sulla macchina fotografica, che i giocatori controlleranno tramite il proprio gamepad, con cui potranno scattare foto spettrali e beccarsi la giusta dose di spaventi. L’uscita del gioco è stata opportunamente piazzata dopo il debutto, previsto per il 26 settembre, del film cinematografico ispirato al videogioco. Non esiste ancora una data di uscita per l’Europa, ma visto che già i precedenti capitoli hanno fatto capolino in occidente, è probabile che gioco e film si faranno strada anche fuori dalla terra del Sol Levante. Deve!

Stando alle dichiarazioni rilasciate per l’occasione dagli uomini della storica casa di Ninja Gaiden, il sodalizio con la grande N permetterà alla serie di compiere un vero e proprio balzo evolutivo grazie alla capacità del GamePad di Wii U di “assorbire” in modo pressoché totale le dinamiche di gameplay basate sull’impiego della Camera Obscura e delle molteplici funzioni della misteriosa macchina fotografica utilizzata dagli sfortunati protagonisti dell’epopea jappo-dark di Fatal Frame. Lo schermo sensibile al tocco del GamePad dovrebbe offrire agli utenti di questo nuovo capitolo di Project Zero un’esperienza al cardiopalma con un ritmo incalzante e una grande rapidità di esecuzione degli “scatti di precisione” e dei movimenti necessari per immortalare in foto i fantasmi prima che questi ultimi riescano ad assalirci.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...