Lista dei 10 uomini più pericolosi al mondo

Dalla testa di Iside al cervello dietro Boko Haram, oggi vi rivelerò i nuovi nomi di coloro che rientrano nella lista di uomini più pericolosi al mondo! Osama bin Laden potrà essere morto da tempo, ma da sequestri ad attentati suicidi, il nostro pianeta sta diventando un luogo meno versatile e sicuro da poter vivere di giorno in giorno. E questi crimini vengono spesso effettuati sotto gli ordini espressi di un gruppo selezionato di pericolosi uomini dalla mentalità instabile. Qui, rivelerò coloro che attualmente tengono i “Capi di Stato” svegli la notte.

1. Il CASALINGO SPACCIATORE DI ARMI

Chi: Cody Wilson – direttore della “Defense Distributed”.

Dove: US.

Quello che vuole: La totale libertà di Internet nella creazione di traffico di denaro e armamenti non governabili.

Cosa fa: Progetta armi con le Stampanti 3D. Il software in grado di creare una pistola, chiamata il Liberatore, è stato messo sul suo sito web l’anno scorso ed era stato scaricato 100.000 volte prima che il Dipartimento Americano sia intervenuto per rimuoverlo.

Come può essere fermato: Wilson potrebbe affrontare un’indagine per possibile esportazione illegale di munizioni che, se ritenuto colpevole, sconterebbe fino a sette anni di carcere. Se si potesse dimostrare che le sue azioni hanno minacciato seriamente gli “interessi di sicurezza nazionali e regionali degli Stati Uniti”, la pena potrebbe essere più lunga.


2.IL LEADER DELLA RIVOLTA AFGHANA
Chi: Jalaluddin Haqqani – leader militare della rete Haqqani, il più mortale delle tante ribellioni dei Talebani.

Dove: Afghanistan.

Quello che vuole: Imporre la legge della Sharia e rovesciare il governo.

Cosa fa: Bombardamenti su strada di pattuglie di sicurezza afghane e le forze straniere a guida degli Usa. Gli attacchi si sono intensificati, fino al ritiro degli Stati Uniti. Per la fine del 2014 le forze di sicurezza afgane hanno rivelato che per la fine del 2013,  circa il 40% dei suoi quartieri hanno “alzato” i livelli di minaccia dai Talebani.

Come può essere fermato: Secondo le Nazioni Unite, molti gruppi Talebani sono ora meno guidati dal fondamentalismo e sono stati sedotti dai profitti dal commercio illegale. Un rapporto suggerisce che se i profitti dei talebani del raccolto di papavero e altre operazioni illecite di contrabbando verranno spremuti, saranno costretti a negoziare.


3. IL SEQUESTRATORE DI MASSA

Chi: Abubakar Shekau – Terrorista islamico e leader di Boko Haram, che tradotto significa: “L’educazione occidentale è peccato”.

Dove: Nigeria.

Quello che vuole: Stabilire uno stato islamico in Nigeria e introdurre legge della Sharia.

Cosa fa: Attentati e stragi del villaggio, con almeno 14 attacchi già nel 2014, la setta si è imposta all’attenzione del mondo, con il rapimento ad Aprile di 223 studentesse cristiane che Boko Haram ha espressamente detto non verranno liberate fino a che un suo “esercito” di combattenti vengano rilasciati da un carcere nigeriano.

Come può essere fermato: Secondo gli analisti delle Nazioni Unite, il governo nigeriano ha bisogno di ridurre la povertà cronica nelle roccaforti Boko Haram e costruire un sistema di istruzione per ottenere il sostegno dei musulmani.


4. IL MASTER “VEDOVA NERA”
Chi: Aliaskhab Kebekov alias Ali Abu Mukhammad – leader dell’Emirato del Caucaso.

Dove: Russia.

Quello che vuole: Stabilire uno stato islamico indipendente nella regione del Caucaso settentrionale.

Cosa fa: Bombardamenti di alto profilo delle forze di sicurezza, funzionari locali e degli snodi nevralgici sul suolo russo, compresi gli aeroporti e le stazioni della metropolitana. Come strategia ha incluso anche l’uso di donne kamikaze, le ‘Black Widows “, che ha ormai messo al bando.

Come può essere fermato: Gli analisti delle Nazioni Unite hanno messo la responsabilità alla porta di Putin, il quale ha detto che deve cambiare la cultura della corruzione del governi russi, che spingono le persone a sostenere Kebekov.


5. L’APPRENDISTA AL-QAIDA
Chi: Khaled Chaieb, alias Abou Lokman Sakhr – Il leader algerino di al-Qaeda affiliato al Ansar al-Sharia.

Dove: Tunisia-Libia.

Quello che vuole: Aprire un nuovo fronte di al-Qaeda in Africa.

Cosa fa: Accusato di aver effettuato l’attacco mortale sulla missione degli Stati Uniti a Bengasi, che ha ucciso quattro americani, tra cui l’ambasciatore degli Stati Uniti.

Come può essere fermato: I rapporti dell’Intelligence indicano che l’esperto in creazioni di bombe è sulla strada Derna, la città degli estremisti islamici, dove sarà protetto mentre recluta e addestra i jihadisti per migliorare Ansar al-Sharia.


6. LA NUOVA INTESA KINGPIN
Chi: Ismael ‘El Mayo’ Zambada, lord della droga di Sinaloa.

Dove: Messico.

Quello che vuole: Rimanere a capo della multimiliardaria organizzazione criminale.

Cosa fa: Narcotraffico negli Stati Uniti e in Europa, così come il riciclaggio di denaro ed inclusa la fascia di rapimento. La posizione in Sinaloa è sostenuta da uccisioni di massa brutali dei rivali e civili per garantire la lealtà.

Come può essere fermato: Secondo il Comitato della Camera sulla “Homeland Security” la rete di comunicazione è stato infiltrata, che è come hanno preso la sua figura precedente, il leggendario Joaquin ‘El Chapo’ Guzman, dopo 13 anni di latitanza. “La nostra capacità di rompere il loro codice non sarà di buon auspicio per il loro futuro,” ha detto Michael McCaul, che presiede il comitato.


7. IL TIRANNO SUDANESE

Chi: Omar Hassan al-Bashir – presidente del Sudan e comandante delle Forze supporto rapido alias la milizia Janjaweed.

Dove: Sudan.

Quello che vuole: Sdare e ribelli e e disordini civili nel sud Sudan.

Cosa fa: Noto per i crimini durante la guerra del 2003 in Darfur. Ora cavalcano SUV dotati di armi ad alta potenza per l’uso contro i civili sudanesi al comando di al-Bashir.

Come può essere fermato: “Stati africani insieme alla Cina, che ha interessi commerciali in Africa, hanno bisogno di usare il loro peso per imporre il controllo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, così che i Janjaweed vengano disarmati”, dice Ismail Abdi Samatar, un professore di geografia, ambiente e società presso l’Università del Minnesota, e membro dell’Accademia di Scienze africana.


8. L’UOMO DIETRO AL MASSACRO

Chi: Ahmed Abdi Godane, alias Mukhtar Abu Zubair, leader del gruppo militante islamico al-Shabaab, che significa ‘La Gioventù’ in arabo.

Dove: Somalia.

Quello che vuole: Uno stato islamico in Somalia.

Quello che fa: Attualmente è bloccato in una sanguinosa battaglia con l’Onu, forza dell’Unione africana in Somalia. Hanno effettuato attacchi contro i civili da altre nazioni africane che hanno fornito truppe per l’AU, in particolare, nel 2013 il massacro di Nairobi, dove sono state uccise 67 persone.

Come può essere fermato: L’attacchi dei droni ha avuto successo con uno dei comandanti del gruppo uccisi in un attacco missilistico di quest’anno. Il presidente della Somalia ha dichiarato su Twitter che i droni sono un deterrente efficace contro l’arrivo di jihadisti supplementari, che indeboliranno al-Shabaab.


9. LO SCEICCO INVISIBILE

Chi: Abu Bakr al-Baghdadi, capo dello Stato islamico dell’Iraq e della Siria (Isis).

Dove: Iraq e Siria.

Quello che vuole: Stabilire il suo stato islamico (o Califfato), che vanno da nord della Siria all’Iraq orientale e diventare un leader noto come ‘califfo Ibrahim’ a cui tutti i musulmani dovrebbero giurare fedeltà. Isis ha anche rilasciato una mappa che descrive un “piano di espansione,” di cinque anni, che prende in Medio Oriente, la penisola arabica, Africa del Nord, Afghanistan, Pakistan e India.

Cosa fa: al-Qaida ha tagliato i legami all’inizio di quest’anno a causa della sua brutalità, ma Iside ha continuato a controllare più della metà dell’Iraq, per far rispettare la versione “Wahhabi” dell’Islam e di imporre una versione rigida della Sharia nelle aree sotto il suo controllo.

Come si può essere fermato: “Attacchi aerei mirati in campi di addestramento Iside in Iraq e in Siria”, spiega Evan Kohlmann, un analista di terrorismo della Intel Flashpoint. “Inoltre, la mobilitazione delle tribù Sunni a prendere le armi contro Iside, che sono in disaccordo con la loro rigida interpretazione dell’Islam e l’ignoranza dei confini nazionali.”


10. IL COMANDANTE SEGRETO

Chi: il generale Qassem Suleimani – capo della Forza Quds iraniana, una brigata di forze speciali.

Dove: Iran.

Quello che vuole: Proteggere gli interessi iraniani in tutto il Medio Oriente.

Cosa fa: Impegnato in una guerra segreta agli Stati Uniti e Israele, compresi gli alleati di inserimento, finanziare gruppi militanti e lo svolgimento di omicidi. Responsabile in gran parte degli interventi in Siria, per mantenere il presidente Assad al potere.

Come può essere fermato: Il suo potere deriva dalla sua stretta relazione con l’Ayatollah Ali Khamenei, leader supremo dell’Iran, il cui potere si basa proprio su un enorme impero economico noto come Setad. Sanzioni su Setad potrebbero disturbare questa importante relazione.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...