Macchine Arcade realizzate in miniatura

Pagare per il piacere di distruggere le proprie dita può non sembrare il massimo, ma provate a dirlo a chiunque abbia osato superare i suoi limiti e i suoi punteggi record sulle macchine arcade durante gli anni del 1988 e del 1995.

Quelli sì che erano bei tempi. Ed ora grazie al designer grafico Karen Novelo, la cui nuova serie prende spunto dalla Capcom Arcade Cabinet, c’è un motivo del tutto nuovo per bramare quei giorni di gloria da semplice giocatore.

I modelli poli isometrici comprendono una vasta gamma delle migliori uscite della Capcom -da Street Fighter ad altri classici tipo “colpisci-qualcuno-sulla-testa”, sia il gioco che il design del cabinet sono stati ridotti affinché l’idea potesse essere messa in atto per il Candy Cab Project.

Ora il passo successivo dell’artista è semplice: creare piccole monete.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...